i fiori di san giovanni *

venerdì, 23 giugno 2017


Fin dai tempi più remoti si immaginava che la notte del solstizio d'estate il sole e la luna, fuoco e acqua, si sposassero;  poiché dalla loro armonia dipendeva la riuscita dei raccolti i contadini accendevano falò propiziatori...

Nello stesso periodo cade la notte di san giovanni, tradizione vuole che sia una notte speciale 💕


Nella notte tra il 23 ed il 24 raccoglieremo in una ciotola con acqua i fiori più belli del nostro giardino: rose, margherite, gelsomini, ma anche lavanda, salvia, rosmarino... ciò che abbiamo di più prezioso e profumato

lasceremo la nostra ciotola, ricca di fiori e profumi, fuori alla benedizione di questo cielo così speciale!

domani mattina ci spruzzeremo sul viso quest'acqua profumata:  alle erbe raccolte, bagnate dagli umori di quel momento di grazia, si attribuisce il potere di scacciare ogni male, malattia o segno di vecchiaia...


Amo queste tradizioni, questi riti così semplici e pieni di poesia; 
e poi domani avrò una pelle radiosa 💟


baci *___* mariaida




avete una principessa in casa?

martedì, 20 giugno 2017


Avete una principessa in casa? questa camera romantica è per lei...

Un baldacchino inventato: un pannello di carta di riso, che prosegue lungo la parete a fare da testata e a schermare la luce delle lampadine, sissì quei fili di lucine di natale che tanto amiamo!

E poi lenzuola bianche di lino, un tavolino basso di metallo molto lineare ed una lampadina a sospensione  💕

ph. fernando bengoechca

La trovo deliziosa anche per noi, magari nella casa delle vacanze... ci addormenteremo sotto un cielo stellato!
Vi piace l'idea?

baci *___* mariaida




weekend inspiration 104*

venerdì, 16 giugno 2017

* ispirazione cosy per questo angolo di giardino 💕

c'è tutto quello che occorre per un pomeriggio a tutto relax:  morbidi cuscini in lino, nei colori polverosi, il profumo del gelsomino, che fa subito estate e... un buon libro !  lasciatemi sognare qui...

buon we!!
baci *___* mariaida




galette con zucchini e...

martedì, 13 giugno 2017


Sta davvero arrivando l'estate... finalmente! Cenetta in terrazza? Non può mancare questa deliziosa galette con zucchine, cipolla rossa e...
Se poi avete, come me, una cognata che non mangia formaggio, sarà perfetta 😀



per la pasta:
100 gr. farina 00
100 gr. farina integrale
40 gr. farina di grano saraceno
160 gr. burro freddo
sale mezzo cucchiaino
un paio di cucchiai di acqua fredda

per il ripieno:
2 zucchine medie
3 cucchiai patè  di olive nere
1 manciata di erbe aromatiche a piacere (basilico,menta,maggiorana,...)
1 cipolla rossa piccolina
2 cucchiai di olio extravergine d'oliva
bacche di pepe rosa
sale


mettiamo tutte le farine in una ciotola e mescoliamo, aggiungiamo il sale ed il burro freddo a pezzetti.
Lavoriamo velocemente, quando si formeranno dei bricioloni aggiungiamo l'acqua e lavoriamo fino ad ottenere una pasta elastica; avvolgiamo nella pellicola e lasciamo riposare in frigo mezz'ora.

Nel frattempo laviamo le zucchine, tagliamole a fettine sottili nel senso della lunghezza e sbollentiamole per 1 minuto in abbondante acqua salata.
Sgoccioliamole e poniamole ad asciugare su un canovaccio da cucina.
Sbucciamo e affettiamo  la cipolla, quindi sbollentiamola per 2 minuti in acqua salata.

Stendiamo la pasta su un piano leggermente infarinato, tonda, diametro circa 40 cm., lasciandola un po' irregolare.

Poniamo la pasta su un foglio di carta forno e trasferiamola su una placca da forno.
Ora vi spalmiamo il patè  di olive, lasciando un bordo di 4/5 cm., quindi aggiungiamo  le erbe aromatiche spezzettate, disponiamo le zucchine, la cipolla e chiudiamo i bordi.
Ancora un pizzico di sale, un filo d'olio, le bacche di pepe rosa sbriciolate a piacere e qualche fogliolina di menta e basilico.
Inforniamo a 180° per mezz'ora, fin quando la pasta sarà dorata.


Per guarnire fiorellini  di ortensia non trattata, ma non mangiamoli, sono solo per bellezza!

E' una torta saporita, perfetta con un vino bianco aromatico, immaginando di essere già in vacanza...


baci *___* mariaida





weekend inspiration 103 *

sabato, 10 giugno 2017

*  in un angolo così rilassante... potevano mancare le lucine??

buon we!!
baci *___* mariaida




una casa... tutta blu *

mercoledì, 7 giugno 2017


Reloking... è una bella parola per raccontare che vogliamo cambiare qualcosa nella nostra casa.
Abbiamo voglia di renderla più adatta alle nostre esigenze , cambiare quell'angolo, sì proprio quello che non ci ha mai convinti del tutto... ma a volte manca il tempo o l'idea giusta e si rimanda.

E' quello che ha fatto il nostro amico per troppo tempo!
La sua è una casa bellissima, piena di tante cose che parlano di lui: il colore in primis, il blu.
Colore amato da sempre, che trova un utilizzo pieno nella sua vita.
Inutile che vi racconti che veste sempre di blu, vero?!
Ma c'è tanto blu anche in casa, una casa che affaccia sul mare, meraviglia ;))


Nel living l'angolo pranzo è raccolto davanti alla finestra che dà sul giardino.
Un tavolo di famiglia, semplice e lineare in legno scuro è sdrammatizzato dalle sedie trasparenti di design.
Sulla parete, sul fondo, un piccolo caminetto a gas, come un quadro.
La domanda fondamentale è: come illuminare questa zona?

Ecco alcune proposte:

 * lampade a diverse altezze e forme... enfatizzate dalla parete scura sul fondo

 * minimal la serie di bolle riflettenti

 * lampadario vintage, molto protagonista

* serie di lampade in vetro, dimensioni e forme diverse

Il resto del living è una mescolanza ben equilibrata di mobili di famiglia, pezzi di design  ed incursioni all' ikea...
Vorrebbe anche avere una parete blu, ma quale?

Ci piace l'idea del blu a sottolineare la zona centrale, una fascia blu che parte da dietro la porta d'ingresso, prosegue davanti al tavolo e sale su per le scale...
E l'illuminazione?


Un paio di lampade a sospensione, di gomma, leggere, d'effetto, ci sembrano l'ideale.
Piccole luci, piccole stelle, leggere leggere, che illuminano la parete blu e la tavola, dove spesso si organizzano cene per tanti amici ;))

Preferiamo questa soluzione ad una lampada unica, magari di design, per dare leggerezza a questo spazio; un guizzo leggero, senza troppa definizione...
Sembrano due lampadine buttate lì con nonchalance ... ed invece sono studiatissime: una più alta davanti al caminetto, le altre scendono un po' di più sulla tavola   per dare movimento!
Gli piacerà? ...speriamo,   e a voi quale soluzione piace di più?

Avete voglia di trasformare la vostra casa? avete dubbi, domande?
qui trovate il nostro *interior - on line* , vi aspettiamo 💟

baci *___* mariaida




weekend inspiration 102 *

domenica, 4 giugno 2017


 *
buon we 💟
baci *__* mariaida







...e mi sono sentito a casa

venerdì, 2 giugno 2017

*

Quando una casa è finita ed aspetta solo di essere abitata, a volte succede che il nuovo proprietario abbia timore di appropriarsi degli spazi progettati con tanto amore :))
C'è una sorta di pudore, forse la paura di un'aspettativa troppo grande...

*Avevo già portato quasi tutto, ma inspiegabilmente non riuscivo a trasferirmi. 
Ogni tanto spolveravo un mobile, pulivo un pavimento. Facevo di tutto per allontanare il momento di viverci. 
Un giorno da uno scatolone ho tirato fuori un piccolo altare, dove tengo le cose a me più care, persone e divinità a cui mi rivolgo. Ho acceso una candela e mi sono addormentato, come cullato dal parquet morbido e scricchiolante. 
Ecco il mio ideale di perfezione. In quel momento mi sono sentito a casa.*
(dario vitale)

E' un'emozione profonda il rapporto che si crea con la nostra casa, un amore che nasce sottovoce e poi nel tempo si trasforma, regalandoci un luogo dove vivere in armonia ...

baci *____* mariaida




weekend inspiration 101*

domenica, 14 maggio 2017


...raccontare emozioni, piccole storie, con i fiori preferiti ed una luce gioiosa 



colori e forme suscitano emozioni e ci ricordano qualcosa: una persona speciale, un attimo di felicità...



ed il profumo ci rivela  ricordi nascosti nel profondo del nostro cuore...


baci *___* mariaida




galette con le fragole *

venerdì, 12 maggio 2017


Oggi un dolce davvero facile, veloce e di sicuro effetto: la galette con le fragole 
E' un dolce semplice, un po' rustico, che vi stupirà....

per la pasta:
100 gr. farina 00 biologica
100 gr. farina integrale
40 gr. farina di grano saraceno
160 gr. burro
sale mezzo cucchiaino
un paio di cucchiai di acqua fredda

per il ripieno:
300 gr. fragole
menta q.b.
1 limone bio
4 cucchiai zucchero di canna
2 cucchiai farina di mandorle
2 cucchiai farina 00 bio
20 gr. burro


mettiamo tutte le farine in una ciotola e mescoliamo, aggiungiamo il sale ed il burro freddo a pezzetti.
Lavoriamo velocemente, quando si formeranno dei bricioloni aggiungiamo l'acqua e lavoriamo fino ad ottenere una pasta elastica; avvolgiamo nella pellicola e lasciamo riposare in frigo mezz'ora.

Laviamo e tagliamo a pezzetti le fragole, aggiungiamo il limone e mescoliamo.
In un'altra ciotola  mescoliamo lo zucchero, la farina, la farina di mandorle, le foglioline di menta spezzettate.

Stendiamo la pasta su un piano leggermente infarinato, tonda, diametro circa 40 cm., lasciandola un po' irregolare.

Poniamo la pasta su un foglio di carta forno e trasferiamola su una placca da forno.
Cospargiamo la base di pasta con il preparato di zucchero, farina, ecc., lasciando un bordo di circa 5 cm.; poi disponiamo sopra le fragole e ripieghiamo il bordo.
Qualche fiocchetto di burro ed inforniamo a 180° per 40 minuti.
Un fiore, due petali e vestiamo la nostra galette a festa...


Mi piace la fattura veloce della galette, niente stampi e cerimoniosa precisione... si stende, si mette il ripieno e si ripiegano i bordi, fine!! 
l'ho provata anche nella versione salata, vi racconterò ....


se la provate, se vi piace, se vi va fotografatela e postatela con #mariaidabenussifood
su instagram.... vi aspetto😀

baci *____* mariaida




delicatezza orientale **

martedì, 9 maggio 2017


Un allestimento speciale per un piatto semplice, 
come in un giardino giapponese  
pochi oggetti e delicate sfumature di colore, ispirati alla delicatezza orientale 
per servire le uova sode...



Nei piattini si dispongono i condimenti: pepe rosa, fleur du sel, germogli da distribuire a piacere su ogni boccone.


Accompagniamo  con tè verde alla menta,  un po' diverso e digestivo.
Fiori?  un tulipano giapponese, poteva essere altrimenti?!



Su un piattino capiente disponiamo sassolini riscaldati in forno per tenere tiepide le uova.


La cottura ideale per un tuorlo morbido è 7 minuti; mentre per averlo ben cotto ci vorranno 10 minuti dalla ripresa del bollore.  Ricordiamo un pizzico di sale nell'acqua, così le uova non si romperanno...



Quello che ci ispira è l'amore per la bellezza, la cura nelle piccole cose quotidiane e l'amore per chi ci sta vicino.  Lo so ci vuole tempo, ma spesso è molto più semplice di quello che pensiamo, non trovate? ....

baci *____* mariaida




ci sono due posti...

giovedì, 4 maggio 2017


** Ci sono due posti al mondo dove possiamo vivere felicemente: a casa e a parigi * e.hemingway

I suoi colori, quella luce speciale della mattina, i suoi tetti così grigi e così romantici...
e l'appartamento di due giovani architetti che mi ha davvero affascinata, proprio nel cuore di parigi.

E' un appartamento haussmanniano, dove passato e presente si sovrappongono.
E' stata mantenuta l'architettura originale fine '800: stucchi, boiserie, pavimenti, il camino importante.
E si è giocato con l'arredamento e l'illuminazione, cercando un equilibrio tra antico e moderno, vuoti e pieni.


*il living, dove il contesto è molto ricco, prezioso e spazioso,  accoglie un divano dalle linee pulite, anni 80, trovato su eBay; dietro una specchiera d'epoca e davanti alla finestra la sedia di bertoia degli anni '50... con il gatto di casa rolf


*tra i mobili ci sono anche oggetti particolari come i materassini da palestra, scovati in un mercatino, che impilati diventano una seduta bassa; e poi sul fondo lo sgabello butterfly anni '50 in legno curvato, un pezzo davvero speciale, e tanti libri, fotografie, ispirazioni ...


*nell'angolo davanti alle finestre una poltrona scandinava anni '70 e la lampada.scultura di michael anastassiades, e poi ancora riviste, libri


*il caminetto importante viene sdrammatizzato da oggetti, fotografie, candele, piccole piante che ci raccontano qualcosa in più dei giovani architetti


*ancora un materassino da palestra, questa volta a fare da testata al letto, riconosciamo la lampada di design di de lucchi, e poi adoro la mensola nascosta per i libri!!


*il guardaroba è fatto con semplici tubi....

è bella questa casa, non potrebbe che essere a parigi, è ricca di contrasti sofisticati, ricca di spunti,  e di spazi vuoti  dove lasciar correre la mente libera.... ma anche dove accogliere gli amici attorno al camino, in uno spazio sofisticato ed informale.... in un equilibrio perfetto 💟

vi è piaciuta? so già che passerò il we a stravolgere la mia casa...
baci *____* mariaida