fiori e agretti *

martedì, 28 maggio 2013

Ogni tanto un timido raggio di sole ci ricorda che siamo in primavera ...  e data la stagione al mercato troviamo tante varietà di insalatine, erbette. ecc ...
Oggi abbiamo trovato gli agretti, ricordano un po' le bietoline, ma con una punta più acidula.
C' è chi li fa in frittata, chi con gli spaghetti, a noi piacciono semplici .
Hanno una forma filiforme, con radice a fittone, generalmente sono venduti a mazzetti.
Per pulirli spezziamo la radice, eliminiamo gli eventuali fili secchi e laviamoli in abbondante acqua fredda.
Quindi li buttiamo per 3-4 minuti in acqua bollente, salata, li scoliamo e li passiamo sotto l'acqua corrente fredda, per fermare la cottura e mantenere il colore brillante.
Rosoliamo in padella uno spicchio d'aglio e ve li passiamo per qualche minuto.
A parte prepariamo una salsina emulsionando qualche goccia di limone, un po' d'olio, sale e pepe e condiamo, guarniamo con qualche fiorellino a piacere ...
è una ricetta facile e veloce, che porta in tavola un po' di profumi di questa primavera che si fa tanto desiderare ... un bacione  *.*


  



7 commenti:

  1. Non ho mai assaggiato gli agretti. Tu ne hai fatto una bellissima composizione!!!! Complimenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie, sei sempre così carina ... un bacione *.*

      Elimina
  2. quanto fanno primavera le tue foto........per lo meno per quello che mi ricordo dovrebbe essere la primavera;-)

    RispondiElimina
  3. Amei conhecer o seu blog,achei maravilhoso,muito fofo seu cãozinho!!!Em meu país não existe agretti,fiquei com água na boca!!!Visite:http://algodaotaodoce.blogspot.com.br/
    Siga-me e pegue o meu selinho!!!
    Obrigada.
    Beijos Marie.

    RispondiElimina
  4. Ciao, grazie della visita, ti seguo anch'io così restiamo in contatto!!!
    Complimenti per il blog elegante e raffinato, splendide le foto!!!
    La ricetta di oggi è un'inno alla primavera, ai suoi colori, ai suoi frutti....che purtroppo quest'anno abbiamo potuto godere molto poco!!!
    Alla prossima.

    RispondiElimina